Mercurio nel fiume Ofanto: è allarme anche in Puglia

E’ ormai un luogo comune che il fiume Ofanto è pulito”: a dichiararlo senza mezzi termini è l’ingegnere ambientale Giuseppe Del Re. “Se questo poteva essere credibile venti anni fa, oggi purtroppo non lo è più”, ha dichiarato lo studioso in una recente intervista ribadendo che, nella zona dell’Irpinia in cui l’Ofanto scorre, sono stati di recente rilevati livelli di mercurio superiori alla norma.

Il fiume Ofanto (dal nome latino “Aufidus”) bagna i terreni della Puglia e Campania, attraversando anche parte della Basilicata, e sorge sull’Altopiano Irpino, a circa 700 metri di altezza. Proprio dalla Campania è partito l’allarme “inquinamento” dovuto ad una concentrazione eccessiva di mercurio rilevata nelle acque fluviali. Il mercurio è un metallo pesante che potenzialmente può infiltrarsi nella catena alimentare, entrando nelle colture irrigate e nei pesci che vi abitano. L’accumulo di tale sostanze nell’organismo umano e animale è sicuramente dannoso: l’allerta riguarda in particolar modo gli animali da pascolo e le mucche da latte.

Sfociando nel mar Adriatico, tra le località balneari di Barletta e Margherita di Savoia (BAT), il problema della concentrazione di mercurio rilevato dalle recenti analisi potrebbe interessare anche questi luoghi, dove gruppi di attivi ambientalisti stanno cercando di informare e sensibilizzare l’opinione pubblica al riguardo.

E’ auspicabile che i Comuni interessati e gli enti regionali pugliesi intervengano al più presto per salvaguardare la salute e la biodiversità dell’intero territorio. Servono indagini urgenti e approfondite per valutare l’entità e l’estensione del fenomeno. Intanto, mentre in Campania è scattato il divieto di approvvigionamento e irrigazione delle acque, in Puglia si attendono ancora ulteriori accertamenti.

 

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Autore dell'articolo: Cristiana Lenoci

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento