“La Morte parla”, il libro thriller del cerignolano Francesco Roberti

Uno dei temi che, da sempre, affascina gli uomini, è l’aldilà. Cosa c’è dopo la morte? E’ questa la domanda che molti di noi si pongono spesso, per pura curiosità e a prescindere da ogni credo o connotazione di tipo religioso e/o mistico.

Proprio il tema della morte e di quello che potrebbe esserci dopo è l’argomento alla base del thriller scritto da Francesco Roberti, autore originario di Cerignola al suo esordio letterario.

Lo abbiamo raggiunto per farci spiegare qualcosa in più di questo libro, che- da un po’ di tempo- è disponibile su Amazon. Oggi Francesco vive a Vicenza.

R: Buongiorno, Roberto. Allora, da dove nasce l’idea di scrivere un libro? Avevi da tempo questa storia “nel cassetto”?

FR: Buongiorno a voi! “La Morte parla”, il mio libro di esordio, nasce in realtà come sceneggiatura per un film. Non avendo trovato, quindici anni, alcun regista che fosse disposto a girare la pellicola, ho pensato di trasformare la storia nella trama di un libro”.

Francesco, in possesso di un diploma di scuola superiore, ha lavorato per circa 38 anni nell’Arma dei Carabinieri come specialista in Polizia Scientifica.Nella mia attività avevo a che fare soprattutto con persone uccise in maniera violenta, assassinate- racconta– ho prestato servizio in diverse città italiane, tra cui Palermo, Catania, Foggia, Milano, Padova”.

Forse proprio questo contatto costante con la morte ha portato questo autore, ora in pensione, ad interessarsi all’aldilà, intesa come dimensione ultraterrena e spirituale che trascende la materialità terrena.

R: Qual è il tuo punto di vista al riguardo? Cosa c’è, secondo te, dopo la vita terrena?

FR: Personalmente ho sempre creduto che la vita non finisca dopo la morte, ma anzi continui, in quanto avviene una trasformazione della nostra energia sottile. Noi esseri umani siamo fatti di energia pesante su questa terra, poi dopo la morte andiamo a finire nel limbo. Infine, ci avviamo nella quarta dimensione, che in pratica sarebbe l’aldilà. Possiamo decidere di restare in quel posto oppure scegliere di incarnarci in altre vite. Noi tutti siamo qui per portare a compimento una prova terrena e per evolverci spiritualmente. A parte ovviamente il libero arbitrio (che incide sulle nostre scelte personali) le nostre azioni quotidiane hanno sempre a che fare con spiriti sia vicini che lontani.

R: La trama del libro nasce da un episodio o esperienza in particolare?

FR: Oltre ad avere svolto questo lavoro particolare nella Scientifica, sono anche operatore dei 7 centri energetici, chiamati Chakra. Ho studiato e approfondito il concetto in base al quale dopo la morte tutto si trasforma in energia sottile, perché l’energia non muore mai con l’uomo, ma si trasforma.

R: Quali sono gli scrittori che senti più vicini, o come modelli di ispirazione?

FR: Io leggo di tutto, ma mi appassionano soprattutto i libri thriller e di spionaggio. Tra gli autori che apprezzo particolarmente ci sono Davide Baldacci, Stephen King e Lee Child. Sono anche un divoratore di film, un cinefilo. Ecco perché ero sul punto di girare io stesso il film in Super 8, ma poi non ho trovato chi potesse sovvenzionarmi nel progetto.

R: Hai qualche altro libro in cantiere, a cui stai lavorando?

FR: Vorrei scrivere su donne che si innamorano del loro carnefice o assassino, affrontando una sfaccettatura inedita del femminicidio.

Francesco è disponibile per eventuali presentazioni del suo libro in librerie o circoli culturali.

Francesco Roberti

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Autore dell'articolo: Cristiana Lenoci

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento