Giornata Mondiale del Cane: in Italia i cani in famiglia sono 7 milioni

Oggi, 26 Agosto, in tutto il mondo si celebra la Giornata del Cane, interamente dedicata ai fedeli amici a quattro zampe. Istituita nel 2004 negli Stati Uniti, in Italia questa giornata oggi è l’occasione per sensibilizzare l’opinione pubblica sull’importanza di ridurre l’Iva sui pet food e per le spese veterinarie.

Stando ad una recente indagine, i cani presenti nelle famiglie italiane sono circa sette milioni. Dallo studio effettuato da Swg per Cà Zampa emerge che il cane è un affetto assai importante: il 37% delle persone lo considera un figlio.

Il 17% delle persone intervistate asserisce addirittura di sentirsi più compresi dal proprio cane che dai figli e familiari, e quasi 8 proprietari su 10 ritengono che i cani meritino il meglio dal punto di vista della scelta degli alimenti.

La presenza di un cane in casa provoca una sensazione di benessere generale. Tenere un cane nella propria abitazione aiuta a stemperare le eventuali tensioni e rafforzare la coesione dei membri rispetto alla sua cura. I benefici sono assai evidenti anche per i bambini: il 54% di loro ha risposto infatti che è il cane il loro animale preferito.

Lo stesso dicasi che per gli over 65: per 9 over 65 su dieci vivere con un animale domestico migliora la salute e la vita in generale. Tenere un cane in casa e accudirlo ha un impatto positivo anche sull’umore: riduce infatti la sensazione di solitudine ed aumenta quella di serenità e appagamento.

Inoltre, altro elemento non trascurabile, lo studio ha messo in evidenza come i possessori di cani abbiano nel il 57% in più di probabilità di svolgere attività fisica rispetto a chi non possiede alcun animale domestico.

Provate ad osservare gli anziani che vivono in compagnia di un cane: arrivano a dimostrare anche dieci anni in meno!

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Autore dell'articolo: Cristiana Lenoci

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento