Crisi e Coronavirus, l’appello della Fattoria di Nonno Peppino

I restringimenti messi in atto dal Governo per arginare il contagio da Coronavirus stanno mettendo in ginocchio numerose attività commerciali. Qui a Cerignola la situazione comincia ad essere preoccupante, come d’altronde nel resto d’Italia. Ma vi sono attività che, più di altre, richiedono maggiori risorse economiche per fronteggiare l’emergenza.

Abbiamo accolto l’appello accorato di Vito Merra e di sua moglie Sara, titolari della “Fattoria di Nonno Peppino”, una fattoria- rifugio in cui- come si legge nel blog https://lafattoriadinonnopeppino.wordpress.com/, “gli animali non vengono né acquistati, né venduti, né uccisi, né mangiati, e neppure sfruttati in modo commerciale. Qui ogni animale si riappropria della libertà, senza essere soggetti ad alcun controllo specista che definisca chi ha più o meno diritti”.

Questa fattoria è molto frequentata dalle famiglie con bambini, perché qui i piccoli possono scorrazzare liberi ed entrare in contatto con gli animali nel modo più spontaneo e naturale.

Vito e Sara, da bravi padroni di casa, accolgono i loro ospiti offrendo la possibilità di effettuare visite didattiche (per gruppi e scolaresche), eventi di vario tipo e corsi di cucina vegana.

Sono tanti gli animali presenti in Fattoria: ultimamente, si è aggiunto anche un vitellino cieco scampato al macello.

Sulla pagina Facebook della Fattoria, da qualche giorno, si legge l’appello accorato di Vito e Sara:

“Aiutaci! Help us! Ciao a tutt* amic* della Fattoria di Nonno Peppino, questo periodo per il divieto di organizzare eventi, manifestazioni ecc. Il Rifugio è rimasto chiuso al pubblico, e queste restrizioni resteranno in atto finché non rientra l’emergenza.

Non potremo organizzare eventi di raccolta fondi, feste e visite che per noi sono un grandissimo aiuto, una voce fondamentale per poter andare avanti e mantenere in vita il rifugio, e senza questi eventi, a breve ci troveremo in grossa difficoltà.

Vi chiediamo quindi di sostenerci, di modo da compensare con la beneficenza online quella che non ci fate mai mancare quando venite a trovarci di persona.

Abbiamo necessità a breve di acquistare fieno e paglia per tutti gli erbivori, compreso il nuovo arrivato Fiorello Fulmine, un nuovo telone per coprire e proteggere il pagliaio dalla pioggia, che questo inverno è stato distrutto dai forti venti, materiale per ripristinare il recinto delle pecore e la costruzione di un nuovo recinto per Fiorello, che essendo cieco ha una gestione non semplice degli spazi.

Tutti gli animali ospiti della Fattoria ve ne sono grati, così come tutti noi, sperando che quest’emergenza si risolva presto per il bene di tutti. Grazie di cuore

CONDIVIDI NON TI COSTA NULLA, MA PUO’ AIUTARCI

Per Sostenere La Fattoria di nonno Peppino Aps

PayPal

https://paypal.me/fattorianonnopeppino?locale.x=it_IT

PostePay: 

4023 6009 4870 9433

Banca Etica: 

iban IT03X0501804000000016681017; Bic CCRTIT2T84A

#AbbiamoBisognodiVoi

Siamo sicuri che molti di voi accoglieranno questo invito e provvederanno ad aiutare questa realtà di Cerignola che merita di essere sostenuta in un momento così difficile.

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Autore dell'articolo: Cristiana Lenoci

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento