Come scegliere la misura dell’anello nel modo giusto

Un anello è spesso il simbolo di un amore che inizia e che si vuole far durare per sempre. Per questo  ciò che si regala quando si chiede la mano della propria fidanzata è proprio quel piccolo gioiello circolare che va indossato sull’anulare della mano sinistra. Se si conosce la misura , acquistare un anello può essere molto semplice. Ma come fare se non si conosce questo particolare così importante? Per scoprirlo basta continuare a leggere il nostro articolo.

Come prendere la misura del dito o di un anello

La cosa migliore sarebbe quella di rivolgersi ad un gioielliere di fiducia, come ad esempio ReLusso, che è in grado di misurare la grandezza di un dito utilizzando un sizer adatto per misure gli anelli. Ma se non si consce nessun gioielliere, allora è possibile utilizzare uno di questi metodi:

  • Recarsi presso una ferramenta e acquistare una fascetta di quelle che vengono utilizzate per stringere i tubi. Avvolgerla sul proprio dito e stringerla fino a quando questa non aderisce alla perfezione. In seguito è possibile misurare la circonferenza interna utilizzando un calibro e cercare così la misura corrispondente sulla tabella delle misure.
  • Con un cono di carta possiamo prendere la misura del dito. Basta arrotolarlo il più possibile intorno al dito e in seguito inserire l’anello che si vuole indossare facendolo scorrere fino al punto in cui si blocca. È molto importante fare attenzione che il cono non si schiacci o deformi. Infine bisogna srotolare il cono e misurare la riga che è stata tracciata, che corrisponde al punto in cui l’anello si è fermato. La misura che si otterrà è quella che corrisponde alla circonferenza interna dell’anello.

Cosa accade se l’anello è troppo stretto o largo

Se non viene calcolata la misura nel modo gusto si rischiano due problemi: l’anello potrà essere troppo stretto o, al contrario, troppo largo. Nel primo caso, ossia quando il gioiello è troppo stretto, l’anello potrebbe bloccare la circolazione del sangue e quindi creare dei fastidi; nel secondo caso, ossia nel momento in cui il gioiello è troppo largo, l’anello potrebbe scivolare via senza accorgersene e rischiare così di perderlo.

La misura perfetta deve essere morbida e deve scorrere sul dito senza forzatura. Inoltre bisogna tener presente che la misura dell’anello può cambiare a seconda del caldo o del freddo.

Quando regalare un anello

Un anello è un ottimo regalo da fare ad una donna in diverse occasioni. Vediamo insieme quali:

  • nel momento in cui si chiede la mano della propria amata;
  • quando si scambiano le fedi sull’altare;
  • in occasione della nascita di un figlio;
  • per un compleanno, un anniversario.

In poche parole, molte sono le occasioni in cui far felice una donna con un oggetto così piccolo. Una cosa è sicura: non esiste regalo più apprezzato di un piccolo diamante da esibire sulla propria mano.

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Autore dell'articolo: Cristiana Lenoci

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento