A Foggia studenti a scuola senza zaino: al via sperimentazione “DADA”

Come si vede nelle serie tv americane e nei film made in Usa, dove gli studenti non compaiono mai con lo zaino in spalla, anche a Foggia c’è una scuola che ha deciso di emulare le “high school” americane, abolendo lo zaino e introducendo la sperimentazione “Dada” (acronimo di “Didattiche per Ambienti di Apprendimento”), un progetto che prevede aule colorate e personalizzate, classi che si trasformano in laboratori sempre diversi e studenti che si muovono da uno all’altro al cambio dell’ora. Si tratta di un metodo di organizzazione degli spazi scolastici tipico della Scandinavia, che sta arrivando in Italia rivoluzionando (in meglio) gli ambienti scolastici.

All’istituto Comprensivo “Foscolo- Gabelli” di Foggia gli alunni entreranno in classe senza zaino, mentre a ciascuno studente verrà assegnato un armadietto in cui poter custodire il materiale da utilizzare durante l’orario scolastico. All’occorrenza le aule si trasformano, secondo il modello DADA, in laboratori assegnati ai docenti e ogni classe lo frequenta a rotazione nel cambio dell’ora.

Tale spostamento da un laboratorio ad un altro, secondo gli innovativi protocolli DADA,  serve a tenere sempre viva la concentrazione e migliorare così la capacità di apprendimento degli studenti. La prima scuola con sperimentazione DADA di Foggia aprirà i battenti il prossimo 16 Settembre, con inaugurazione alle ore 10 in via Baffi. La scuola primaria attiverà questa formula a partire dal secondo quadrimestre.

 

 

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Autore dell'articolo: Cristiana Lenoci

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento