Suv rubato nella notte a Termoli ritrovato dai Carabinieri a Cerignola grazie ad un’App

Una telefonata allarmata giunge in piena notte al 112 della Centrale di Via Brasile: un uomo, svegliatosi per andare al lavoro, si accorge che la sua autovettura era stata rubata. Un SUV di grandi dimensioni e cospicuo valore, oggetto dei desideri nell’ultimo periodo, sparito nel nulla.

L’uomo dopo aver fatto la segnalazione e fornita la targa del suo veicolo, quasi rassegnato, si reca comunque al lavoro per intraprendere il suo turno, ma i Carabinieri della Sezione Radiomobile, in turno notturno, rassegnati non lo sono mai. Dopo le iniziali ricerche, rese agevoli dal dispositivo ormai collaudato che tutte le notti viene messo in campo, decidono di ricontattare il proprietario per avere ulteriori dettagli, ma questo non risulta raggiungibile sulla sua utenza cellulare. La caparbietà degli operanti li porta sul posto di lavoro, dove chiedono di parlare con l’uomo e lo invitano a prendere il suo telefono cellulare, e questi solo in quel momento si accorge che la App fornita dalla casa costruttrice del veicolo si era attivata e forniva la posizione real time del veicolo.

La lucina rossa era attiva nell’abitato di Cerignola ed il filo diretto con i colleghi di quel centro cittadino, faceva si che in pochi minuti l’equipaggio in turno riuscisse ad avvicinarsi alla posizione indicata dall’App, comunicata in diretta telefonica dai Carabinieri della Sezione Radiomobile di Termoli.

Sono bastati pochi minuti per individuare l’area ed immediatamente dopo il veicolo, nonché un malfattore sorpreso a smontarne alcuni pezzi, tra i quali proprio il localizzatore GPS. Immediate sono scattate le manette ai polsi del 30enne cerignolano, che dopo le formalità di rito è stato sottoposto alla misura degli arresti domiciliari, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria procedente, alla quale dovrà rispondere del reato di riciclaggio. L’incredulo operaio è stato invitato a recarsi nella cittadina pugliese per recuperare il suo veicolo, ancora intatto ma con qualche chilometro in più.

Quella che per lui sembrava una telefonata di rito al 112 per esternare la sua rassegnazione, si è trasformata, grazie alla caparbietà ed all’attenzione degli operanti, in una piacevolissima sorpresa. La Compagnia Carabinieri di Termoli sottolinea – ancora una volta – come i furti di autovetture, specie nelle ore notturne, sono costantemente all’attenzione del dispositivo impiegato sul territorio che si cerca di perfezionare e potenziare quotidianamente e rinnova l’invito a segnalare qualsiasi evento che possa ritenersi sospetto.

Fonte: seitorri.it

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

CEO e founder di NexWeb.it è l'ideatore di Cerignolaonline.it

Autore dell'articolo: Antonio Dilorenzo

CEO e founder di NexWeb.it è l'ideatore di Cerignolaonline.it

Lascia un commento