Giustizia per Donato: si mobilita il web per il cerignolano morto dopo pestaggio in discoteca

Dopo una lunga agonia durata sette mesi, il giovane cerignolano Donato Monopoli è morto lasciando uno strascico di dolore e rammarico in tutti coloro che lo conoscevano, e non solo. C’è rabbia da parte di tutti per una tragedia che poteva sicuramente essere evitata.

Donato era stato coinvolto, ad Ottobre scorso, in una rissa all’interno del locale foggiano “Le Stelle”. La colluttazione è stata così brutale e violenta da provocargli un gravissimo trauma cranico che lo ha condotto al coma e poi alla morte. C’è sgomento e indignazione per una morte così assurda, e anche tanto desiderio di giustizia, soprattutto da parte dei familiari del ragazzo. Per il brutale assassinio di Donato Monopoli al momento sono indagati due coetanei foggiani.

Famiglia, amici, conoscenti e chiunque sia rimasto sconvolto dall’assurda morte di un ragazzo così giovane uscito di casa in una sera come tante per divertirsi e non tornato più, si sono messi insieme per creare una pagina Facebook (che ad oggi raccoglie quasi 6000 follower) e ricordare il giovane con immagini di repertorio che lo ritraggono solare e spensierato in vari momenti della sua vita spezzata. Ma non solo: l’obiettivo è portare l’attenzione dei media su questo tragico episodio e le modalità in cui si è svolto.

Il movimento (possiamo chiamarlo così perché raccoglie trasversalmente persona di ogni età e non solo di Cerignola) ha chiesto alle Iene di occuparsi dello scioccante episodio della morte del venticinquenne cerignolano.

#Giustizia per Donato chiama a raccolta anche le attività commerciali affinchè aderiscano al movimento esponendo sulla porta di ingresso lo slogan. In tanti stanno offrendo la disponibilità, speriamo si riesca presto ad ottenere maggiore chiarezza e che i colpevoli paghino per un atto così ignobile e brutale.

 

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Autore dell'articolo: Cristiana Lenoci

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento