All’Ambasciata di Puglia di Forlì premiato per lo sport il cerignolano Luigi Parisi

E’ il secondo anno che l’Ambasciata di Puglia, locale “Puglia style” di cui sono titolari Gianluca Russo e sua moglie Concetta, dedica ai “pugliesi doc” che vivono in Emilia-Romagna una iniziativa per mettere in risalto quelli che, in diversi ambiti, si sono distinti in maniera particolare.

Due giorni fa si è svolta, presso il locale forlivese, la serata di premiazione. Un’occasione, per i pugliesi premiati e per i clienti invitati all’evento, di immergersi in un’’accogliente atmosfera fatta di sorrisi, buon cibo e ricordi pugliesi.

Tra i pugliesi doc presenti c’era anche il cerignolano Luigi Parisi, allenatore di volley per squadre di vertici nazionale. Nato a Cerignola, ma trasferitosi in Emilia Romagna nel 2000 insieme alla sua famiglia, Luigi ha proseguito con successo la carriera di coach di squadre di pallavolo. Dopo aver allenato per sei anni squadre femminili a San Giovanni in Persiceto, è passato a quelle maschili: prima Iride Volley, poi la Scuola di Pallavolo Anderlini, infine la squadra del Modena Volley.

Luigi ha fatto parte dello staff di questa squadra nel suo periodo migliore, con la vincita dello scudetto nel 2016 e la Junior League nello stesso anno. Dal 2018 ad oggi è secondo allenatore della Vero Volley Monza, con la partecipazione ai play off di Superlega e Argento in Europa in Challenge Cup.

Da Cerignola in Emilia Romagna con la passione per lo Sport

Ho avuto la fortuna di trovarmi al posto giusto nel momento giusto, e quindi condividere il successo di importanti società. Ora mi trovo a Monza, ma appena posso tornerò a Bologna dove si trova anche la mia famiglia. L’Emilia Romagna è una regione favorevole per svolgere tutti i tipi di sport: qui mi trovo bene, le persone sono cordiali e vi è un’organizzazione impeccabile”, dice Luigi.

Sto seguendo il destino sportivo delle squadre cerignolane, sia nel calcio che nelle altre discipline come la pallavolo (i miei amici di una vita fanno gli allenatori a Cerignola, quindi ho modo di sapere come vanno le cose), i risultati sono davvero grandiosi. Venti anni fa, quando c’ero io, arrivare in serie C era un’impresa che nessuno si sarebbe mai aspettato. I problemi e le difficoltà ci sono (mancanza di fondi, strutture non sempre perfette), ma con impegno e buona volontà i risultati si raggiungono lo stesso e con grande soddisfazione da parte di tutti, giocatori, allenatori e dirigenti”, prosegue.

Ringraziamo Luigi per la sua disponibilità e ci complimentiamo per il suo titolo di “pugliese doc” sicuramente meritato.

Grazie Luigi, e in bocca al lupo per tutto.

 

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Autore dell'articolo: Cristiana Lenoci

Mi chiamo Cristiana Lenoci, sono laureata in Giurisprudenza e specializzata nel campo della mediazione civile. La mia grande passione è la scrittura, ho maturato una discreta esperienza sul web e collaboro per diversi siti. Ho anche frequentato un Master biennale in Giornalismo presso l'Università di Bari e l'Ordine dei Giornalisti di Puglia.

Lascia un commento