50 Sfumature di Street Art

Audace, forte, diretta e senza peli sulla lingua: la Street Art è la voce degli artisti nascosti, dei poeti moderni e dell’arte di fare politica senza fare politica.

In relazione all’esposizione di Milano di uno dei più importanti Street artist, il losangelino Mr. Brainwash che si terrà dal 5 aprile al 4 giugno 2019 nella Galleria Deodato Arte, oggi parleremo di Street Art.

La Street Art, tradotta “Arte di strada” è un movimento artistico che non ha un preciso anno di nascita. Prende inizio a partire dagli anni 50’ per poi evolversi e percorrere molteplici strade nei rivoluzionari anni 60’ e 70’. Inizialmente di carattere underground, l’arte di strada seduce e incanta soprattutto per le sue due caratteristiche essenziali: l’illegalità e la decadenza.

I pionieri di quest’arte moderna nascono come veri e propri vandali, sempre alla ricerca di muri dei quartieri più sconosciuti e bui, di gallerie ferroviarie o della metro, o semplicemente di edifici dismessi per diffondere la propria bravura artistica. Ancora oggi il confine tra quello che viene considerato vandalismo e quello che viene considerata arte, rimane una linea molto labile e sfumata.

La sua approvazione come arte vera e propria ha visto la luce solo a fine anni 90’ inizio XXI secolo.  Incentrata soprattutto a New York, Inghilterra e Francia, divenendo promotore della bellezza in larga scala. Oggi figure di spicco internazionale come Banksy, Blu, Olek, Millo e molti altri regalano a chi li sa apprezzare lavori e quadri di sorprendente genialità. Questo tipo di “graffitismo” si propone l’obbiettivo di raggiungere quanto più pubblico possibile con l’idea di trasmettere loro un messaggio, un ideale o semplicemente per mettersi alla prova.

Ma ogni artista è consapevole che quel che dipinge, scrive, lascia come opera su di un muro non durerà per sempre. Perché l’arte di strada nasce in una notte ed in una notte sparisce. Questa sua precarietà non fa altro che creare intorno intorno a sé un alone di mistero capace di chiamare a raccolta migliaia di persone.

Condividi per favore sui tuoi social preferiti

Ciao, mi chiamo Letizia Trenti, ho 22 anni e sono una studentessa universitaria fiorentina iscritta a Lettere Moderne. Scrivere ha sempre fatto parte di me fin dall'infanzia e nel crescere ho appreso che questa passione, così profondamente radicata, potesse darmi un'effettiva possibilità di carriera. Curiosa ed intraprendente cerco sempre di scovare news e novità accattivanti ed interessanti per me e per chi avrà il desiderio di leggere i miei articoli.

Autore dell'articolo: Letizia Trenti

Ciao, mi chiamo Letizia Trenti, ho 22 anni e sono una studentessa universitaria fiorentina iscritta a Lettere Moderne. Scrivere ha sempre fatto parte di me fin dall'infanzia e nel crescere ho appreso che questa passione, così profondamente radicata, potesse darmi un'effettiva possibilità di carriera. Curiosa ed intraprendente cerco sempre di scovare news e novità accattivanti ed interessanti per me e per chi avrà il desiderio di leggere i miei articoli.

Lascia un commento